1 Marzo 2011

Istat/ Sindacati,commercianti e consumatori chiedono riforme

Confagri: importiamo il carovita con il petrolio e le commodity
 

Roma, 1 mar.
(TMNews) – Per Confagricoltura e Coldiretti l’ Italia sta importando il carovita con il petrolio e le commodity e questo penalizzerebbe gli agricoltori che "guadagnano sempre meno, perché la forbice costi-prezzi continua a rilevarsi micidiale.
I rincari dei prodotti caseari e del pane – prosegue Confagricoltura – dipendono chiaramente dalle tensioni sui prezzi delle commodity che si registrano con sempre maggior virulenza da mesi".
Sul fronte dei consumatori per Casper – Comitato contro le speculazioni e per il risparmio, di cui fanno parte le associazioni Adoc, Codacons, Movimento difesa del cittadino e Unione Nazionale Consumatori – se anche l’ inflazione si fermasse a questo livello per tutto il resto dell’ anno, si tratterebbe di una stangata da 915 euro all’ anno per una famiglia media italiana.
"A questa cifra, però, va aggiunto l’ effetto Libia.
Gli incrementi dei prezzi alla pompa dovuti alla crisi di quel Paese – hanno sottolineato le associazioni dei consumatori – avranno ripercussioni pari a 300 euro annui a famiglia, che sommati ai 915 euro precedenti, determineranno una stangata record da 1205 euro annui".
Sul versante della disoccupazione è quella giovanile che allarma, in particolar modo i sindacati.
Per il leader della Cgil, Susanna Camusso, "non ci sono segni di cambiamento ed evoluzione positiva: l’ Istat conferma che abbiamo una disoccupazione giovanile che sfiora il 30%".
Per uscire da questa situazione, ha detto invece il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, servono "un’ economia solida" e "una strategia economica più opportuna.
Ci vuole un risveglio del Paese nelle vicende economiche, altrimenti avremo incubi.
Gli altri Paesi europei sono più veloci" nella crescita, "noi più lenti".
La Uil, con il segretario confederale Guglielmo Loy, chiede che "tutte le energie economiche del sistema politico e non, siano convogliate verso azioni concrete e immediate che creino le condizioni per una inversione di tendenza, come un efficace sistema di incentivi alla buona occupazione".
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox