14 Gennaio 2009

ISTAT: PRODUZIONE INDUSTRIALE A PICCO

     
    ORA IL GOVERNO DEVE ESTENDERE LA SOCIAL CARD

    Secondo i dati resi noti oggi dall’Istat la produzione industriale a novembre è crollata del 12,3% su base annua e del 2,3% su base mensile. Se a questo si aggiunge che si tratta del calo più forte dal gennaio del 1991 e che c’è stato un crollo anche rispetto al già negativo mese di ottobre (quando si era registrato un calo del 6,7%  su base annua e dell’1,2 su base mensile) è evidente che i dati dimostrano la grave recessione in atto.
    Chi in questi mesi ha attaccato le stime rese note dal Codacons in occasione del Natale e dei saldi, considerandole troppo pessimistiche, forse farebbe bene a leggere ogni tanto i dati oggettivi, prima di fare stime immaginarie basate sui sogni.
    Per rilanciare gli ordinativi delle imprese, però, è indispensabile che le famiglie italiane riescano ad arrivare alla fine del mese. Gli appelli generici a consumare, o le stime fatte ad hoc per far credere che tutta vada bene, non servono a niente! Se non ci sono soldi sul conto corrente, la gente non acquista comunque. Ecco perché il Codacons chiede di potenziare gli scarsi finanziamenti dedicati al bonus famiglia  e di rivedere il meccanismo della social card, visto che ormai è evidente che non riguarderà 1 milione e 300.000 persone come stimato inizialmente dal Governo.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox