13 Gennaio 2022

ISTAT, PRODUZIONE INDUSTRIA, CODACONS: BENE DATI DI NOVEMBRE, MA SI TEME EFFETTO CARO-PREZZI E BOLLETTE

     

    PROSSIMI DATI SU INDUSTRIA POTREBBERO RISENTIRE DELL’EMERGENZA IN ATTO

    La produzione industriale torna a registrare numeri positivi a novembre, con una crescita del +1,9% su mese, +6,3% su anno, ma sull’industria italiana pende la spada di Damocle del caro-bollette e della ripresa dell’inflazione che potrebbero rallentare la ripresa economica del paese. Lo afferma il Codacons, commentando i dati diffusi oggi dall’Istat.
    “Dopo un ottobre deludente, a novembre la produzione industriale torna a registrare numeri positivi sia su base congiunturale che tendenziale – spiega il presidente Carlo Rienzi – L’industria italiana, tuttavia, dovrà fare i conti con il caro-prezzi e l’emergenza bollette che hanno caratterizzato gli ultimi mesi del 2021, e coi rincari di tariffe e listini scattati nel 2022, fattori che rischiano di avere ripercussioni non solo sui consumi delle famiglie ma anche sulla salute della nostra industria, rallentando la ripresa economica del paese”.

     

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox