29 Novembre 2022

ISTAT, FATTURATO, CODACONS: BATTUTA D’ARRESTO PER INDUSTRIA, CONTINUA A PESARE CARO-ENERGIA

    I dati sul fatturato industriale registrano a settembre una battuta d’arresto, con i numeri del comparto che subiscono ancora l’effetto del caro-energia. Lo afferma il Codacons, commentando il dato fornito oggi dall’Istat.
    “L’industria italiana segna a settembre una battuta d’arresto, con il fatturato che scende del -1,2% sul mese precedente – spiega il presidente Carlo Rienzi – La crisi energetica incide in modo rilevante sui dati del fatturato: su base annua sale del +18%, con una impennata del +37,1% per il raggruppamento “energia”. Alla base della forte crescita tendenziale del fatturato, purtroppo, non vi è l’accelerazione delle attività dell’industria italiana, ma l’impennata dei prezzi causata dal caro-energia che inevitabilmente si ripercuote sui dati Istat. Una situazione di emergenza che altera i dati statistici e crea una illusione ottica sulla salute della nostra industria” – conclude Rienzi.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox