24 Luglio 2011

Irpef, lo scontro arriva in consiglio

Irpef, lo scontro arriva in consiglio
 

Settimana di fuoco per l’ addizionale Irpef e la conseguente variazione di bilancio. Il documento arriverà in aula mercoledì e l’ opposizione del centrodestra minaccia ostruzionismo a colpi di emendamenti e subemendamenti. Ma anche nella maggioranza di centrosinistra ci sono dei mal di pancia. Il Pd ha già annunciato che presenterà un emendamento per chiedere l’ innalzamento della soglia di esenzione dall’ addizionale. Si parla di una cifra che si aggira intorno ai 33mila euro. Stesso discorso per Sel, che vorrebbe mettere l’ asticella a 50mila euro. In ogni caso, resta un problema: se aliquota ed esenzioni restano quelli stabiliti dalla giunta, in cassa arriveranno 41 milioni di euro. Ma il documento di variazione di bilancio riporta che anche quest’ entrata non ripianerebbe i conti del Comune visto che vengono a mancare 50 milioni di oneri di urbanizzazione. Già adesso ballano 9 milioni di euro. Aumentando la fascia di esenzione questa cifra aumenterebbe di molto. Le sedute andranno avanti senza soluzione di continuità da mercoledì a venerdì. Se il via libera non dovesse arrivare entro la fine del mese, il presidente del Consiglio comunale, Basilio Rizzo, è pronto a impegnare l’ aula per tutta la prima settimana d’ agosto (ferie dei consiglieri permettendo). «Faremo i turni, presenteremo emendamenti e subemendamenti- attacca il capogruppo del Pdl, Carlo Masseroli -. Faremo opposizione dentro e fuori l’ aula. Da settembre vogliamo coinvolgere tutta la città informarla perché questa maggioranza non fa altro che disinformare e dire falsità» . E l’ ex vicesindaco Riccardo De Corato lancia la proposta di un «No tax day» . «Chiamiamo i milanesi a una vera azione di protesta sulle "gabelle"già deliberate a quelle ancor più corpose che i due gabellieri di Palazzo Marino, Pisapia e Tabacci, si apprestano a far approvare» . La risposta arriva dalla capogruppo del Pd, Carmela Rozza: «Dall’ opposizione ci aspetteremo un grande senso di responsabilità visto che dobbiamo fare fronte ai buchi di bilancio lasciati dal centrodestra e ai tagli del governo Berlusconi. Noi presenteremo un emendamento per assestare il valore dell’ esenzione alle necessità del gettito economico» . «Una manovra necessaria ma da migliorare – attacca la capogruppo di Sel, Patrizia Quartieri – per tutelare i lavoratori dipendenti e i ceti meno abbienti. Noi vorremmo portare la soglia 50mila euro» . Sulle nuove tasse e sull’ aumento del biglietto dei mezzi pubblici si muovono anche le associazioni dei consumatori con il Codacons e sindacato con la Cisl. «Fin dalle primarie – attacca il presidente, Marco Donzelli – avevamo inviato un questionario al candidato Pisapia, chiedendogli l’ impegno di non aumentare, semmai diminuire, il prezzo dei biglietti Atm. La sua risposta è stata "sì". Ecco perché ora abbiamo tutto il diritto di chiedere a Pisapia di spiegarci il perché di questa inversione «a u» . Anche perché si tratta di un aumento del 50 per cento, pari, quindi, a due volte e mezzo l’ aumento dell’ estensione temporale, corrispondente al 20 per cento» . E proprio sull’ aumento del 50 per cento da parte di Milano, lunedì la Regione farà le sue analisi. Perché la norma attuale del Pirellone prevede aumenti delle tariffe al massimo del 20 per cento. «Ma – spiega l’ assessore Raffaele Cattaneo- Milano negli anni scorsi non ha utilizzato le percentuali di aumento che la Regione aveva determinato. Quindi dobbiamo studiare se l’ aumento del 50 per cento è compatibile o meno con precedenti percentuali» . Se così non fosse, il Codacons pronto a impugnare l’ aumento del Comune. Anche la Cisl va all’ attacco: «La manovra non va bene -. Nel metodo e nel merito – attacca Danilo Galvagni -. -. Nel metodo perché non siamo stati consultati. Nel merito perché va a colpire pesantemente e in modo repentino molte fra le persone che noi rappresentiamo: operai, impiegati, pensionati» . Maurizio Giannattasio © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox