5 Maggio 2016

«Io, disabile a Salso Una giornata da dimenticare»

«Io, disabile a Salso Una giornata da dimenticare»

II Salsomaggiore è stata protagonista ieri della rubrica «L’ indignato speciale», che riporta casi di ordinaria burocrazia ai danni del cittadino, all’ interno del Tg5 delle 13. La vicenda narrata vede coinvolti due anziani coniugi disabili «vittime» di disavventure nella città termale. Dopo aver subito un intervento all’ anca la donna, accompagnata dal marito, decide di recarsi in un centro benessere termale convenzionato con il servizio sanitario nazionale per un periodo riabilitativo. E qui comincia una giornata da dimenticare: secondo il racconto della donna, i coniugi si ritrovano da soli all’ interno di una piscina sprovvista di qualsiasi supporto. Non solo. La signoraè non vedente e si ritrova a dover utilizzare lo spogliatoio maschile, l’ unico provvisto di strutture idonee per la sua situazione. All’ uscita dal centro termale, poi, raccontano i coniugi che si ritrovano sul parabrezza della loro auto una multa: una volta recatisi al comando della polizia municipale, sempre secondo il racconto, sarebbe stato spiegato loro con tono sgarbato che l’ autovettura era stata parcheggiata in senso contrario a quello di marcia in una strada a doppio senso di circolazione, manovra vietata dal codice della strada e che l’ aver esposto il tagliando dei disabili non costituisce una scriminante. A nulla sono valse le spiegazioni dei coniugi e l’ aiuto chiesto al Codacons. «Conoscendo l’ ottima qualità dei servizi termali di Salsomaggiore si è trattato di un caso eccezionale. Si può porre rimedio al disagio di questi cittadini?», ha chiosato il conduttore rivolgendosi al sindaco. •
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox