20 Ottobre 2018

«Investitori di Gaiatto con debiti in Croazia»

«Ci sono ex clienti di Fabio Gaiatto che rischiano ora pignoramenti dalla Croazia perché hanno sottoscritto contratti per un prestito davanti a un notaio senza sapere che cosa ci fosse scritto». A denunciare il nuovo risvolto è Vitto Claut, presidente di Codacons Fvg.«Si tratta di contratti – approfondisce Claut – che autorizzano chi li ha in mano ad aggredire il loro patrimonio anche se non hanno alcun contatto. C’ è, per esempio, un nostro assistito che ha ricevuto 30 mila euro in prestito e ora ne deve restituire 100 mila».Se ne parlerà lunedì 22 ottobre alle 19 all’ hotel ristorante Alla botte in viale Pordenone 46 a Portogruaro. L’ incontro è organizzato dall’ associazione di tutela dei consumatori ed è aperto a tutti. Si parlerà delle possibili iniziative di tutela per gli investitori che hanno investito i loro risparmi nel mercato del Forex con le società del gruppo Venice investment, riconducibili a Gaiatto. Il Codacons precisa che «sarà trattato anche l’ aspetto relativo ai finanziamenti erogati da società estere che avrebbero dovuto essere rimborsati con i rendimenti forex». All’ incontro parteciperà un avvocato croato, che spiegherà nel dettaglio quali azioni è possibile intraprendere, in base alla legislazione del suo paese.Continuano a piovere, nel frattempo, le querele in Procura di Pordenone contro il trader portogruarese. Gaiatto, 43 anni, è in carcere dall’ 11 settembre, accusato di associazione per delinquere finalizzata alla truffa aggravata e alla gestione abusiva del risparmio, oltre che di riciclaggio. La sua compagna Najima Romani, 31 anni, è invece agli arresti domiciliari. — BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox