14 Novembre 2013

Investito da una Smart, grave 13enne

Investito da una Smart, grave 13enne

VIA DI DRAGONE Drammatico incidente ieri pomeriggio a Dragona. Un ragazzo di 13 anni è stato travolto da una Smart e ora lotta tra la vita e la morte in ospedale. L’ investimento è avvenuto intorno alle 14.30 all’ altezza del civico 301 di via di Dragone. A quell’ ora un gruppo di ragazzi era sul marciapiedi a scambiare due chiacchiere. In quel punto la strada, che è a doppio senso di marcia nonostante la limitatezza della carreggiata, incrocia via Felice da Montecchio e presenta il marciapiedi solo su un lato, quello del negozio di autoricambi. La circolazione spesso è resa difficile anche dalle auto che sostano su un lato della via. Stando alle prime testimonianze raccolte sul luogo dell’ incidente, il ragazzino stava giocando con dei coetanei sul marciapiedi quando, improvvisamente, avrebbe invaso la carreggiata dove stava transitando una Smart guidata da un settantenne. La vettura, che procedeva in direzione di via dei Romagnoli, non avrebbe fatto in tempo a fermarsi e ha investito il pedone. L’ impatto con l’ utilitaria è stato violento e il ragazzino è stato sbalzato in aria ricadendo pesantemente sull’ asfalto. I soccorsi sono stati immediati. Il 13enne è stato trasportato al pronto soccorso dell’ ospedale Grassi di Ostia dov’ è stato ricoverato in codice rosso. Il pesante trauma riportato e le condizioni critiche avrebbero suggerito il trasferimento al San Camillo. Sul posto è accorsa anche la pattuglia Infortunistica della Polizia di Roma Capitale X Mare per effettuare i rilievi del caso. Restano da chiarire ancora diversi aspetti sulla dinamica dell’ incidente e delle eventuali responsabilità. Più volte, però, i residenti hanno lamentato due circostanze che renderebbe via di Dragone ad alto rischio: lo stato disastrato del manto stradale e l’ alta velocità dei veicoli in transito. L’ arteria è particolarmente importante all’ interno del quadrante di confine tra il quartiere di Dragona e quello di Bagnoletto. Via di Dragone, per questo motivo, è interessata anche dal traffico di mezzi pesanti, costituito dagli autobus di linea e dai camion. Meno di una settimana fa il vicepresidente del Codacons, Giuseppe Pignoloni ha scritto al sindaco Ignazio Marino segnalando la pericolosità della circolazione sulle strade di Acilia. «Si sente molto l’ assenza di controlli da parte delle forze dell’ ordine e la scarsa se non inesistente presenza di vigili urbani sulle strade ? spiega Pignoloni ? Nel quartiere le macchine sfrecciano a velocità sostenuta anche su vie strettissime, sostano sui marciapiedi, sono parcheggiate in modo selvaggio, e nessuno interviene. Sarebbe sufficiente installare autovelox e aumentare i controlli da parte della polizia municipale per riportare un po’ di normalità ad Acilia». G.Man. © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox