20 Aprile 2012

Investe un bambino sulle strisce Aveva appena rinnovato la patente

Investe un bambino sulle strisce Aveva appena rinnovato la patente

Investito con la mamma sulle strisce pedonali. Un bambino di 5 anni è ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ ospedale di Niguarda mentre la mamma è in ospedale a Rho per alcune contusioni. Il bimbo, anche se è in prognosi riservata, non sarebbe in pericolo di vita. Al conducente, 87 anni, avevano appena rinnovato la patente. L’ incidente è avvenuto ieri mattina verso le 8 in via De Santis a Rho. Il bimbo con la mamma K. T. di 38 anni stava attraversando la strada sulle strisce pedonali per andare alla scuola materna. Improvvisamente da via Verga è sbucata una Fiat 600 condotta da un anziano residente a Rho che non ha visto i due investendoli in pieno. La donna è stata sbalzata sull’ asfalto mentre il piccolo è finito sotto la vettura che lo ha travolto intrappolandolo sotto la vettura. Sul posto oltre all’ auto medica sono giunti i vigili del fuoco che hanno dovuto alzare la vettura mentre il sanitario del 118 prestava le prime cure a bimbo le cui condizioni sembravano gravissime. Con l’ eliambulanza il bimbo è stato trasportato a Niguarda. La mamma e l’ automobilista che si è subito fermato ed è stato colto da malore sono stati portati all’ ospedale di Rho. La patente dell’ anziano conducente era stata rinnovata in modo pieno (quindi senza restrizioni) e per la durata completa prevista per l’ eta del richiedente, cinque anni. «Di solito a quell’ età si rinnova anche per uno o due anni, in modo da tenere sotto controllo medico il conducente» ha spiegato un vigile. La polizia locale rimanderà la patente dell’ uomo alla motorizzazione di competenza, come prevede la legge, per una nuova revisione. Sulla vicenda è intervenuto anche il Codacons secondo il quale «potrebbe essere l’ effetto del decreto Semplifica Italia, in vigore dal 10 febbraio 2012, che ha eliminato l’ obbligo per gli ultra 80enni che devono rinnovare la patente di sottoporsi a visita medica presso una commissione medica locale». Silvano Santambrogio RIPRODUZIONE RISERVATA.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox