fbpx
5 Dicembre 2019

Integratori alimentari, gli errori più comuni

attenzione soprattutto a dove si acquistano: sempre più spesso siamo bombardati dalla pubblicità on line, su siti non affidabili, che promettono risultati miracolosi
L’associazione dei consumatori Codacons ha messo a disposizione un indirizzo e-mail, info@codaconslombardia.it, per segnalare eventuali truffe o caratteristiche dei prodotti diverse da quelle indicate, che possano riguardare gli integratori alimentari. Si assiste, infatti, a un boom di vendite in Italia: l’intero settore vale oggi 3,4 miliardi di euro e negli ultimi sei anni ha registrato un tasso medio di crescita del 6,8 per cento. Tuttavia, il Codacons consiglia grande prudenza: il giusto approccio all’integratore alimentare dovrebbe essere sempre basato su criteri nutri zionistici seri e assunto con il parere favorevole del medico o di uno specialista. «Si va da integratori seri ed efficaci ad altri non solo completamente inutili, ma dannosi per la salute». Ecco gli errori più comuni ai quali prestare la massima attenzione: • Spesso, non essendo considerati veri e propri farmaci, si tende a non considerare pericolosi gli integratori alimentari, sottoponendoci a possibili interferenze con altre medicine che stiamo già assumendo per determinate malattie, magari anche croniche. • Dove avete fatto l’acquisto? Capita sempre più spesso di essere bombardati dalla pubblicità on line, su siti non affidabili, che promettono risultati miracolosi in breve tempo. Meglio acquistare soltanto da siti sicuri e certificati. • Molti sono convinti che affidandosi agli integratori si raggiungano facilmente determinati obiettivi, per esempio il dimagrimento, anche senza modificare lo stile di vita o l’alimentazione. Non è così. Nessuna sostanza, per quanto potente, ci può consentire scorciatoie: è sempre necessario assumerla con un piano alimentare personale preciso, suggerito da esperti, che comprende anche l’attività fisica. • Chiedere sempre un parere medico prima di procedere ad assumere qualsiasi sostanza, anche l’integratore alimentare più banale: quantità sbagliate possono provocare serie conseguenze all’organismo. Non crediamo a tutto ciò che leggiamo. • Gli integratori sono utili, come dice il nome stesso, quando devono “integrare” nel nostro organismo una sostanza di cui magari abbiamo bisogno perché carente. Il rischio è assumerli invece quando non serve affatto. Sottovalutare questo aspetto può comportare il sovradosaggio di alcune particolari sostanze, già presenti in una sana ed equilibrata alimentazione ordinaria, con effetti col laterali anche gravi.
pino pignatta

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox