fbpx
19 Marzo 2019

Ing Italia, Procura di Milano indaga per riciclaggio

 

(Teleborsa) – Dopo il provvedimento del 12 marzo scorso con cui la Banca d’ Italia “ha imposto alla succursale italiana della Ing Bank di astenersi dall’ intraprendere operazioni con nuova clientela” per carenze nel rispetto della normativa in materia di antiriciclaggio e l’ esposto del Codacons a Procura e Antitrust, la banca online del Conto Arancio potrebbe ora essere iscritta nel registro degli indagati. La Procura di Milano ha, infatti, avviato un’ indagine per riciclaggio su Ing Italia. L’ inchiesta, coordinata dal Procuratore aggiunto Fabio de Pasquale e da Francesco Ciardi, è per il momento a carico di ignoti ma fonti vicine alle indagini ritengono che l’ iscrizione della banca nel registro degli indagati potrebbe avvenire nelle prossime ore. Venerdì scorso la Banca d’ Italia aveva reso noti gli esiti di un’ ispezione compiuta nella branch italiana dell’ istituto olandese tra ottobre 2018 e lo scorso 18 gennaio. Al termine dei controlli, Bankitalia ha deciso di vietare a Ing Italia di aprire nuovi conti online. Gli ispettori avrebbero infatti identificato delle falle nei sistemi antiriciclaggio della banca. Intanto, sul sito della banca online è stato pubblicato un avviso che comunica agli utenti la sospensione delle “attività dedicate all’ acquisizione di nuovi clienti”, assicurando, tuttavia che ” tutti i servizi per i già clienti di Ing continuano ad essere pienamente operativi”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox