11 Ottobre 2005

INFLUENZA POLLI: STORACE, VACCINO AD HOC ALMENO PER 13 MLN

(AGI) – Roma, 11 ott.- “Presto il ministero della salute incontrera` le industrie farmaceutiche che produrranno il vaccino antivirus dei polli per affidare parte della loro produzione ad aziende operanti in Italia e organizzare cosi` la catena di distribuzione“. Lo ha detto il ministro della salute Francesco Storace ad un incontro sulla sicurezza alimentare promosso dal Codacons ricordando che il ministero gia` da agosto ha siglato un accordo di prelazione per circa 36 milioni di dosi per ottenere un vaccino da tre aziende impegnate nella produzione di vaccini contro l` influenza aviaria. “La pandemia sara` dichiarata soltanto dall`Oms e abbiamo 3-6 mesi per mettere a punto il vaccino giusto“, ha aggiunto Storace ricordando che ogni anno in Italia contro l`influenza normale si vaccinano 13 milioni di italiani. “E` questa la soglia minima anche per la vaccinazione contro l`influenza dei polli“.
Il virus deli polli si contrasta anche con farmaci antivirali. Il 10% sara` a carico dello Stato e un altro 10% a carico delle regioni (50 milioni di euro, pari allo 0,05% del fondo sanitario nazionale). Giovedi` inoltre ci sara` una riunione del centro di coordinamento per la prevenzione. “Siamo disponibili al fatto che le Regioni decidano anche per il 10% affidato e pagato dallo Stato. Non vogliamo avere le scorte ma le possono gestire le regioni nella loro autonomia“, ha concluso Storace che si e` chiesto: “Ma quando verra` dichiarata la pandemia?“, “E quel paese che dichiarera` l`arrivo della pandemia, quel paese, sicuramente asiatico, quando lo fara`, il primo o l`ultimo giorno? e quando il virus mutera`, se accadra`, cosa` accadra allora?“, ha concluso il ministro della Salute.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox