5 Aprile 2004

INFLUENZA: AVEVA RAGIONE IL CODACONS!

    INFLUENZA: AVEVA RAGIONE IL CODACONS! LE GRIDA DI ALLARME ERANO SOLO PROPAGANDA PRO CASE FARMACEUTICHE ORA LA MAGISTRATURA DOVRA` INDAGARE SU TUTTI COLORO CHE HANNO ALLARMATO INUTILMENTE LA POPOLAZIONE FACENDO GUADAGNARE MILIONI DI EURO ALLA INDUSTRIA FARMACEUTICA

    IL CODACONS CHIEDE DI ACCERTARE CHE TRA I GIORNALISTI ED ESPERTI CHE TUTTI GLI ANNI LANCIANO L`ALLARME E LE CASE FARMACEUTICHE NON VI SIANO LEGAMI DI ALCUN GENERE
    NE` INFLUENZA NE` VACCINAZIONE DI MASSA E TUTTO E` FILATO LISCIO…COME MAI?





    Anche quest?anno l?influenza ha deluso tutti e non ha costretto a letto milioni di italiani. Con l?arrivo della bella stagione e superato il periodo critico è venuto il momento di fare il punto della situazione.

    A fine settembre l?allarme: 1 italiano su 6 quest?anno costretto a letto dall?influenza! Questo affermavano medici ed esperti del settore, sostenendo la necessità di una vaccinazione di massa.

    I fatti smentiscono però tali grida d?allarme: quest?anno l?influenza non ha avuto i nefasti effetti annunciati nonostante la vaccinazione non sia stata inflitta alla collettività.

    E allora il Codacons aveva ragione: l?associazione, infatti, sosteneva non solo che erano infondati gli avvertimenti di pericolo circa l?ondata d?influenza che avrebbe colpito l?Italia, ma che questi erano strumentali, cioè diretti a favorire le case farmaceutiche che ogni anno immettono sul mercato i vaccini antinfluenzali.

    I fatti quindi hanno dato ragione all?associazione di consumatori. ?Ora ? afferma l?avv. Carlo Rienzi, Presidente Codacons ? ci auguriamo che la magistratura indaghi su coloro che nei mesi precedenti hanno allarmato la popolazione, facendo entrare svariati milioni di euro nelle tasche dell?industria farmaceutica. Indagini che ? conclude Rienzi ? dovranno essere estese anche verso quei soggetti ? giornalisti ed esperti del settore ? che ogni anno lanciano allarmi sconsiderati sull?ondata di influenza, al fine di accertare che tra questi e le case farmaceutiche non vi sia alcun legame?.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox