5 Settembre 2002

INFLAZIONE. CONSUMATORI SCONTENTI

INFLAZIONE. CONSUMATORI SCONTENTI, DOMANI FACCIA A FACCIA CON L?ISTAT
Marzano: riforma del commercio e sconti più facili

«Il governo tiene sotto controllo l?inflazione, segue i prezzi e sa che ci sono stati aumenti anomali». Così ha detto il ministro per le Attività produttive, Antonio Marzano. «Questi problemi – ha aggiunto – saranno monitorati con una analisi appropriata che sarà fatta analizzando le categorie dei prodotti e l?effetto degli aumenti sulle famiglie: dall?Istat mi hanno detto che sono disponibili a farlo». Poi annuncia una serie di altre misure che intende varare: accelerazione della riforma del commercio in quelle regioni nelle quali non è stata ancora attuata, campagne di promozione incentivate e liberalizzate per favorire prezzi più bassi, incentivi all?e-commerce. E ha aggiunto: «Vi sono stati aumenti impropri dovuti in particolare al passaggio all?euro. In virtù degli accordi stipulati con le organizzazioni dei commercianti nella fase del change-over è stato possibile contenerli nell?ordine dello 0,5%. Una volta finita la convenzione però, vi sono stati aumenti impropri ma è un fenomeno limitato». L?incontro con i consumatori che Marzano ha definito costruttivo, però, non lo è stato, invece, per Aduc, Adusbec, Codacons e Federconsumatori. «Ci aspettavamo molto di più – ha detto Rosario Trefiletti – I cittadini vogliono fatti non parole». E ricordando che oggi sarà reso noto l?elenco dei prodotti a prezzo bloccato, ribadisce lo sciopero dei consumi per giovedì 12 settembre. Inoltre, tre settimane di autodifesa sono state annunciate dalla coalizione consumatori che racchiude otto associazioni tra cui l?Adiconsum. Si parte il 9 settembre con il caro-prezzi nei mercati, seguirà il caro-scuola e a fine mese tocca all?Rc auto. Ma Altroconsumo, associazione indipendente, propone ai cittadini per sabato 14 settembre una giornata di autodifesa. E, inoltre, dirà i nomi dei 3 marchi della grande distribuzione di cui prezzi sono risultati più convenienti. Altroconsumo, con un numero verde indicherà ai cittadini il supermercato meno caro nella propria zona, la polizza Rc-auto meno cara e come far diventare la bolletta telefonica più leggera. «L?automobilista-tipo – calcola Altroconsumo – può risparmiare fino a 250 euro rispetto alla media di mercato se sceglie la polizza Rc-auto conveniente per il suo profilo. Così come se facesse la spesa nel supermercato meno caro, risparmierebbe 300 euro, cifra che sale a 600 euro rispetto ai punti vendita più cari della grande distribuzione che intanto chiarisce di non aver aumentato i prezzi. Anche la bolletta telefonica può diventare più leggera di 100 euro l?anno scegliendo l?operatore più conveniente. E sull?Rc auto il ministro Marzano ha ribadito che «non è possibile bloccare le tariffe perché è stato già fatto dal precedente governo e questo ha determinato la contrarietà della Commissione Ue che ha anche avviato una istruttoria, ancora in corso». Marzano ha però ricordato che c?è un provvedimento in parlamento che liberalizza il settore e che potrebbe diventare un decreto legge. Comunque domani il Consiglio nazionale consumatori utenti e l?Istat si incontreranno per discutere di tutto: dal paniere dei prezzi al calcolo dell?inflazione.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox