fbpx
4 Settembre 2002

INFLAZIONE: CONSUMATORI, INSODDISFACENTE INCONTRO MARZANO

Non sono del tutto soddisfatte le associazioni dei consumatori dopo l`incontro svoltosi al ministero delle Attivita` produttive con il ministro Antonio Marzano sul problema di prezzi e tariffe. Intesa, Coalizione e l`associazione indipendente Altroconsumo hanno apprezzato la disponibilita` del ministro per quanto riguarda il problema Istat (per venerdi` e` fissato un incontro tra Marzano, consumatori e il presidente Biggeri) ma “ci si aspettava dall`incontro molto di piu“`. Le associazioni pertanto confermano le iniziative di protesta che avevano precedentemente annunciato.
La posizione dell`Intesa consumatori (Aduc, Adusbec, Codacons e Federconsumatori) e` la piu` critica. “Ci aspettavamo molto di piu` – afferma Rosario Trefiletti – I cittadini vogliono cose concrete e non generali o generiche che andavano bene un anno fa“. Gli fa eco Carlo Rienzi del Codacons: “Le affermazioni del ministro Marzano danno una sensazione di impotenza“. L`Intesa ricordando che domani annuncera` l`elenco dei prodotti a prezzo bloccato, ribadisce lo sciopero dei consumi per giovedi` 12 settembre, “per dare un segnale forte e far capire che i cittadini possono difendersi da soli“.
Tre settimane di autodifesa e lotta sono state annunciate dalla coalizione consumatori, che racchiude 8 associazioni tra cui l`Adiconsum, Cittadinanzattiva e Confconsumatori. Si parte il prossimo 9 settembre per protestare sui caro-prezzi nei mercati, seguira` la settimana contro il caro-scuola e nell`ultima settimana di settembre si protestera` per Rc Auto. La Coalizione ha inoltre chiesto un incontro con l`Anci per discutere di tutte le tariffe dei servizi locali (trasporti, acqua, Ici, addizionale Irpef, tasse su rifiuti, ticket sanitari, addizionale bollo auto, asili nido e scuole materne).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox