12 Agosto 2011

INFLAZIONE, CODACONS: STANGATA VACANZE DA 360 EURO

 
Roma – Confermata la stima provvisoria dell’ Istat: il tasso d’ inflazione annuo a luglio è rimasto stabile al 2,7 per cento, lo stesso livello di giugno. Ma per il Codacons – spiega una nota – si tratta solo di una illusione ottica, non solo perché è aumentato il carrello dei beni ad alta frequenza di acquisto (cibo, carburanti), ma anche perché aumentano i prezzi delle cose che si acquistano tipicamente a luglio, dai pacchetti turistici (+8,5 per cento su base mensile) agli stabilimenti balneari (+11,6 per cento su base mensile), dai campeggi (+20,6 per cento) alle pensioni (+5,5 per cento). L’ effetto finale è una stangata senza precedenti per chi va in vacanza. Una famiglia media di 4 persone pagherà 360 euro in più rispetto allo scorso anno. Per non parlare del viaggio delle vacanze, che, per via dell’ ulteriore rialzo dei carburanti, sale ancora rispetto al record di giugno. Raggiungere l’ agognata meta turistica, infatti, costerà, mediamente, il 16 per cento in più rispetto al 2010 (a giugno era il 15 per cento). Su base annua – conclude il Codacons – i trasporti aerei passeggeri sono rincarati del 13,4 per cento, il trasporto marittimo del 33,1 per cento, il trasporto ferroviario dell’ 8,7 per cento, la benzina del 13,5 per cento ed gasolio del 17,4 per cento. Stimando che il 14 per cento circa degli italiani va in vacanza in aereo, il 75 per cento con auto, pullman o camper, il 7 per cento circa in treno e il 3 per cento in nave, ecco che, mediamente, andare in vacanza costa quest’ anno il 16 per cento in più.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox