1 Agosto 2007

INFLAZIONE/ CODACONS: RINCARI A TAVOLA,PUNIRE SPECULAZIONI `ESTIVE`

Roma, 31 lug. (Apcom) – Punire le speculazioni “ispirate“ dall`estate. Il commento del Codacons ai dati dell`inflazione di di luglio diffusi dall`Istat, è un`accusa ai commercianti che “aumenterebbero i prezzi di prodotti freschi, frutta e pesce con l`arrivo della bella stagione“. “L`inflazione di luglio in ribasso all`1,6%, per quanto poco credibile – si legge nella nota del Codacons – è caratterizzato da aumenti consistenti nel settore alimentare, con i prodotti freschi aumentati del +3,1%, la frutta del 6,5%, il pesce del 3,4%“. “Tutti prodotti il cui consumo evidentemente cresce nel periodo estivo – sottolinea il presidente Carlo Rienzi – circostanza che spinge molti venditori ad aumentarne il prezzo: incrementano i loro guadagni grazie alla maggiore domanda da parte dei consumatori“. Per contrastare “le speculazioni e gli aumenti ingiustificati dei prezzi dell`ortofrutta e dei prodotti alimentari“, Rienzi chiede “più controlli e severe sanzioni, soprattutto perché si tratta di beni primari di cui le famiglie italiane non possono fare a meno“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox