15 Settembre 2010

Inflazione: Codacons, in arrivo la stangata d’autunno

(Teleborsa) – In base ai dati resi noti oggi dall’Istat, ad agosto i prezzi al consumo in Italia sono scesi al +1,6% dall’1,7% di luglio. Per Casper – il nuovo "Comitato contro le speculazioni e per il risparmio’, di cui fanno parte le associazioni Adoc, Codacons, Movimento difesa del cittadino e Unione Nazionale Consumatori, si tratta di una notizia scontata e attesa, dovuta prevalentemente alla flessione dei prezzi dei beni energetici e alla stagione legata ai saldi. La vera stangata, infatti, secondo le previsioni di Casper, è prevista per autunno, quando le famiglie italiane si troveranno a pagare, su base annua, ben 902 euro in più, principalmente a causa di manovre speculative su prezzi e tariffe. Spiccheranno, in particolare, gli aumenti di 195 euro per i trasporti, 189 per l’abitazione (acqua, rifiuti…) e 191 per i beni alimentari che, dopo essere rimasti fermi per un anno, con l’auspicata ripresa della domanda saliranno con gli interessi. Le prime avvisaglie di questa stangata d’autunno, però, si hanno già con il dato reso noto oggi dall’Istat. In particolare – spiega il Casper – emergono gli aumenti della voce trasporti (+3,8% il tendenziale), acqua che spicca il volo con un +8,5% ed Rc auto con un + 7.3%. Tradotto in cifre significa che le famiglie italiane già ad agosto stanno pagando, rispetto allo scorso anno, 30 euro in più per ogni vettura assicurata e 23 euro in più per l’acqua potabile. Contro l’imminente stangata che si abbatterà sui consumatori italiani e contro tutte le speculazioni che impoveriscono i cittadini, le associazioni aderenti al Casper hanno indetto una manifestazione nazionale di protesta che si svolgerà il prossimo 23 settembre a Roma (davanti la sede dell’Antitrust), Salerno, Catania e Foggia.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox