17 Giugno 2010

Inflazione, alle famiglie costa 450 euro in più

DA CITY.IT

L’ inflazione sale e le tasche degli italiani languono. Come confermato ieri dall’ Istat, l’ inflazione all’ 1,4%, avrà ripercussioni sulle famiglie: spenderanno tra 420 e 450 euro in più all’ anno. A calcolare l’ esborso sono state le associazioni dei consumatori, Adusbef e Federconsumatori, che giudicano "gravissimo" il dato emerso dalle statistiche. "L’ inflazione a questi livelli – dichiarano i presidenti delle due associazioni, Elio Lannutti e Rosario Trefiletti – ridurrà la capacità di acquisto, con ricadute sull’ economia del nostro Paese". Sotto accusa anche la "manovra iniqua e depressiva del Governo che comporta un’ ulteriore contrazione dei consumi di 8-9 miliardi di euro, con una ricaduta di 533 euro annui per ogni famiglia a reddito fisso". E per il Codacons "il governo deve congelare la crescita dei prezzi al dettaglio". La mappa dei rincari Una frenata all’ aumento dei prezzi a maggio (+1,4% in calo rispetto all’ 1,5% di aprile) è arrivata dal settore alimentare, dove l’ inflazione è scesa dello 0,4% (stabile su aprile), con tonfi per la frutta e riduzioni per la verdura. L’ Istat registra poi per il comparto trasporti un rincaro dei prezzi del 5% (+0,1% su aprile). In particolare, lievitano i prezzi dei trasporti ferroviari +11,1 e di quelli urbani, +11,2%. Una spinta all’ inflazione è anche giunta dal settore relativo all’ istruzione, dove c’ è stato un aumento dei prezzi del 2,5%, con un rialzo più sostenuto per l’ istruzione primaria, +5,3%

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox