21 Gennaio 2021

INDUSTRIA, ORDINI E FATTURATO, CODACONS: PER BENI DI CONSUMO E’ CROLLO VERTICALE

     

    A NOVEMBRE CALO ANNUO DEL -7,4%. PESANO COVID E LIMITI IMPOSTI DA GOVERNO

    Le misure anti-Covid introdotte dal Governo col Dpcm di novembre hanno fatto sentire i propri effetti anche su fatturato e ordinativi dell’industria, con i dati che tornano fortemente negativi.
    Lo afferma il Codacons, commentando i numeri forniti oggi dall’Istat.
    “Si registra un crollo verticale del fatturato relativo ai beni di consumo – spiega il presidente Carlo Rienzi – I dati corretti per gli effetti di calendario mostrano una contrazione media del -7,4% su base annua, ma se si analizza l’andamento dei primi 11 mesi del 2020 i numeri sono catastrofici e raggiungono il -10,8% per i beni durevoli”.
    “Sull’andamento dell’industria italiana pesano le misure anti-Covid e i limiti imposti dal Governo a partire dallo scorso novembre, che hanno fortemente ridotto i consumi delle famiglie – prosegue Rienzi – Purtroppo la situazione negativa è destinata a proseguire anche nel 2021, come conseguenza delle limitazioni che interessano la vita quotidiana dei cittadini”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox