11 Maggio 2009

INDUSTRIA: CODACONS, IL GOVERNO RILANCI I CONSUMI

(AGI) – Roma, 11 mag. – "Il Governo dovrebbe fare una seria manovra per rilanciare i consumi". A chiederlo e’ il Codacons secondo cui i dati sul crollo della produzione industriale, resi noti oggi dall’Istat, dimostrano che la crisi e’ ben lungi dall’essere finita. E che gli effetti della recessione si stanno riversando proprio ora sulla produzione industriale e sull’occupazione. "La dimostrazione dell’inefficacia dei provvedimenti finora presi – si legge in una nota – e’ esemplificata dal calo della produzione degli elettrodomestici, ossia quei prodotti che il governo avrebbe gia’ teoricamente rilanciato con gli incentivi. Peccato che le apparecchiature elettriche e per uso domestico non elettriche hanno avuto un calo rispetto allo stesso mese dell’anno precedente del 36,4%, un calo record battuto solo dalla metallurgia (- 38,6%), e rispetto al febbraio 2009 un calo del 10,6%. Il Codacons chiede incentivi per gli elettrodomestici non legati alla ristrutturazione della casa per tutte le apparecchiature di efficienza energetica maggiore di B e non A1, come ora. Inoltre, si propone un’estensione della social card a 2 milioni e 427.000 individui, quelli che secondo l’Istat sono da considerare poveri assoluti. Quadruplicando, quindi, il provvedimento attuale. Oltre a queste misure si fa richiesta anche di un "piano scuola" al posto del piano casa, un grande progetto di edilizia scolastica per mettere in sicurezza le scuole italiane da possibili terremoti. Il Codacons invita anche all’eliminazione delle tasse di trapasso auto. Infine chiede una svolta per le liberalizzazioni. Tra le misure suggerite anche una maggiore liberta’ per le vendite sottocosto, per gli orari e per le aperture domenicali. (AGI) Red
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox