22 Settembre 2004

INDISCREZIONI SUL REALITY SHOW AL VIA DOMANI SERA SU CANALE 5




Nella casa del Grande Fratello entrerà quest?anno una coppia sposata e il figlio quattordicenne potrebbe andare a trascorrervi con loro i fine settimana. È stata sufficiente l?ipotesi, pubblicata dal Corriere della Sera, a surriscaldare la vigilia della quinta edizione del reality-show che inizierà domani sera alle 21 su Canale 5. Il programma prodotto da Endemol Italia sarà in diretta 24 ore su 24 su Sky e sul sito www.grandefratello.com e www.rossoalice.it, andrà in onda per 12 settimane con un appuntamento settimanale su Canale 5, condotto da Barbara D?Urso e Marco Liorni. Ma l?indiscrezione di un minorenne all?interno della casa ha fatto insorgere l?Osservatorio sui diritti dei minori ed il Moige. «Il reality show non è nemmeno cominciato e già gli stessi organizzatori ipotizzano una violazione» della legge su tv e minori, «figuriamoci cosa accadrà poi» dice Elisabetta Scala, responsabile dell?Osservatorio Tv del Moige – Movimento Italiano Genitori. A queste parole si è associato anche Antonio Marziale, presidente dell?Osservatorio sui diritti dei minori, che ricorda che Grande Fratello è stato «il primo reality sanzionato per effetto del Codice di autoregolamentazione tv e minori» e che «la partecipazione, sia pur marginale, di un minorenne costituirebbe un attacco al testo recepito dalla legge Gasparri per il riordino del sistema radio-tv e finirebbe per determinare l?applicazione della sanzione prevista per i casi recidivi che contempla la sospensione». Reazione anche del Codacons che ha definito l?ipotesi un tranello pubblicitario. «Di fronte alla probabilità assai elevata che l?edizione di quest?anno del Grande Fratello si riveli un flop – ha sosten uto il Codacons -, poichè viene meno l?effetto novità del programma, si è pensato bene di attirare l?attenzione dei mass media e delle persone annunciando la possibilità che il figlio di una coppia presente nella casa, possa prendere parte alla trasmissione». Contro l?ipotesi di partecipazione di un adolescente scende in campo anche Cino Tortorella, alias Mago Zurlì. «Considero estremamente grave il coinvolgimento di un minore nel Grande Fratello e mi auguro sia un falso d?autore».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox