18 Gennaio 2007

INCHIESTA SULL`INTER: IL CODACONS AVEVA PRESENTATO L`ESPOSTO SULLE PLUSVALENZE

    IL CODACONS AVEVA CHIESTO ALLA PROCURA DI MILANO DI VERIFICARE I BILANCI DELLE ULTIME STAGIONI ORA BORRELLI DEVE PASSARE AL SETACCIO TUTTI I BILANCI DELLE SOCIETA` SPORTIVE






    Il Codacons aveva presentato un esposto alla Procura di Milano nel luglio del 2006 contro l`Inter, chiedendo al P.M. di vagliare gli ultimi bilanci della società calcistica per accertare eventuali irregolarità. In particolare sotto accusa erano le plusvalenze prodotte dalle compravendite di giocatori, con scambi di calciatori iper valutati.

    Chiedevamo alla Procura di accertare se utilizzando le plusvalenze venivano fittiziamente risanati bilanci in perdita, sfruttando la tecnica contabile di registrare in bilancio gli acquisti diversamente dalle vendite di calciatori.

    Ebbene ora il P.M. Carlo Nocerino ha aperto l`inchiesta. Nell`esposto domandavamo alla Procura se era lecito “inventare scambi di giocatori o valutarli più del dovuto per poter sfruttare artificiosamente tale tecnica a proprio vantaggio“ e chiedevamo di verificare se la procedura delle plusvalenze fosse mai stata praticata dall`Inter.

    Il Codacons chiede ora a Borrelli dell`Ufficio Indagini di passare al setaccio tutti i bilanci delle società calcistiche di questi ultimi 5 anni, per accertare se la pratica delle plusvalenze fittizie sia servita a coprire buchi di bilancio anche di altre squadre.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox