11 Luglio 2011

Inchiesta sulla facoltà di Farmacia, il Codacons vuole essere parte civile

Inchiesta sulla facoltà di Farmacia, il Codacons vuole essere parte civile
 

 
 
CATANIA – Il Codacons chiederà di essere ammesso come parte civile nell’eventuale processo per disastro ambientale nella gestione dei laboratori della facoltà di farmacia dell’università di Catania. Lo annuncia il legale dell’associazione di consumatori, l’avvocato Floriana Pisani, che ha già redatto l’atto da presentare al gip, davanti al quale è pendente la richiesta di rinvio a giudizio di 13 imputati, tra i quali l’ex rettore dell’ateneo, e attuale deputato nazionale del Mpa, Ferdinando Latteri. "Il Codacons  è pronto ad assistere chi ha subito danni – afferma il segretario nazionale dell’associazione, Francesco Tanasi – e confida nella magistratura per far piena luce su una vicenda gravissima che potrebbe avere ulteriori sviluppi per nuovi e pesantissimi capi di imputazione".

 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox