29 Dicembre 2006

INCHIESTA STIPENDI D`ORO: CODACONS, NOI PARTE CIVILE









(ANSA) – ROMA, 28 dic – Il Codacons, in rappresentanza della

categoria degli utenti, si costituisce parte civile

nell`inchiesta sugli stipendi d`oro avviata dalla Procura di

Roma. Lo spiega una nota dell`associazione che chiede che tra

gli indagati venga inserito anche Alfredo Meocci.

“Meocci sostiene il Codacons – era a conoscenza

dell`illegittimità del suo incarico di Direttore Generale,

tanto che lui stesso chiese pareri giuridici che potessero

sollevarlo dalle responsabilità inerenti il provvedimento

giudicato poi illegittimo anche dal Consiglio di Stato. Il

Codacons chiederà al PM Adelchi d`Ippolito di acquisire anche

la transazione avvenuta tra la Rai e Meocci, dalla quale

sembrerebbe che la rete di Stato abbia caricato su se stessa la

multa inflitta all`ex DG, multa che – conclude l`associazione –

in nessun caso deve ricadere sulle spalle degli utenti che

pagano il canone“.(ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox