30 Luglio 2002

In marzo Codacons denunciò «Mucca Gonfia»

In marzo Codacons denunciò «Mucca Gonfia»

Un esposto al ministro
sul rischio «Boldenone»



GUALTIERI. Il Codacons aveva iniziato a parlare di «rischio Boldenone» a metà marzo, con un comunicato in cui si parla non più di Mucca Pazza, ma di «Mucca Gonfia»; l`intenzione dell`associazione consumatori, era quella di attirare l`attenzione dell`opinione pubblica sul fatto che nonostante tutte le misure relative a Mucca Pazza, la carne che si acquista in macelleria sarebbe tutt`altro che sicura. Per questo Codacons ha presentato un esposto ai ministeri delle Politiche Agricole, della Sanità e ai carabinieri, affinché venisse iniziato fin dal marzo scorso controlli sugli allevamenti italiani. Ma non solo; veniva richiesto un maggiore controllo sulle importazioni di carni dall`estero. Nemico dichiarato: la carne «dopata».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox