26 Agosto 2002

In coda sotto la pioggia Nel week-end 30 morti

ROMA Tanti gli italiani in viaggio sotto un tempo incerto per far ritorno nelle città dopo le ferie: il traffico è stato intenso su tutta la rete ma non sono state segnalate situazioni particolarmente critiche anche se la giornata era indicata con il ?bollino rosso? dalla Società Autostrade che prevede una coda nella prima mattinata di oggi. Pesantissimo il bilancio degli incidenti: sono circa trenta i morti in questo fine settimana di agosto. Ventisei persone sono decedute tra venerdì e sabato e un altro grave incidente stradale è avvenuto alle 6 di stamane sulla statale 253 San Vitale, nel bolognese. In quest?ultimo incidente un uomo è morto e tre giovani sono rimasti gravemente feriti. Altri due gravi incidenti sono avvenuti su viale Moncada, un?enorme stradale a 4 corsie di un popoloso rione di Catania: nelle ultime 12 ore, a poche centinaia di metri di distanza, un ragazzino di 10 anni e un diciassettenne sono stati investiti da motociclisti. Entrambi sono ricoverati con la prognosi riservata nel reparto di rianimazione dell?ospedale Garibaldi.
Il traffico. Il traffico automobilistico ha avuto prevalentemente direzione sud-nord e code sono state registrate intorno alle grandi città: in particolare alla barriera sud, in entrata a Milano, dove si sono formati 700 metri di fila, e a quella di Roma sud. Traffico intenso anche sulla Roma-Fiumicino, sulla Roma-Civitavecchia e sulla diramazione Roma-sud, oltre a rallentamenti sulla A1 Frosinone-Anagni.
Maltempo. Intanto il Dipartimento della protezione civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse per la giornata di oggi che interesserà diverse regioni del Nord Italia, Toscana e Lazio. Precipitazioni anche di forte intensità sono previste dalla mezzanotte e per le successive 24-30 ore in Valle d?Aosta, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Liguria, Toscana e Alto Lazio. Le precipitazioni saranno accompagnate anche da forti raffiche di vento.
Codacons. Troppe le code ai caselli autostradali: per questo il Codacons ha chiesto ai prefetti di consentire nei momenti di maggiore traffico il passaggio senza pagare il pedaggio. Per il futuro il Codacons ha annunciato l?intenzione di farsi promotore di iniziative affinché venga resa obbligatoria per tutte le auto la dotazione del Telepass senza che vi sia la necessità del conto corrente bancario dove addebitare i pedaggio e le relative commissioni.
Le città si ripopolano. Dopo il controesodo di questo fine settimana le città torneranno a ripopolarsi: già oggi, secondo l?Osservatorio di Milano, si segnalerà la ripresa dell?attività dopo la pausa estiva per l?85% delle industrie e per oltre l?80% degli esercizi commerciali ed artigianali. Torneranno al lavoro 4 milioni di persone nell?industria e 2,5 milioni di addetti a commercio e artigianato.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this