12 Dicembre 2012

In coda per fare il pieno e non è finita…

In coda per fare il pieno e non è finita…

 

auto e moto ieri mattina in coda per fare il pieno Tutti in coda ieri mattina ai distributori di benzina prima della serrata di protesta che cominciata ieri sera si concluderà venerdì mattina alle 7. Armati di pazienza, gli automobilisti si sono messi in fila per rifornire le auto, furgoni e motocicli. Alcuni gestori già alle 9 sono rimasti senza carburante perché il tam-tam ha trasformato l’ annuncio dello sciopero in una vera corsa al pieno. «Mia figlia è rimasta a piedi all’ Arenella – racconta Giovanni Di Vita – perché ha dimenticato di fare benzina. Vivendo fuori città è impensabile restare senza automobile anche perché i collegamenti con gli autobus sono saltuari. Non si vive più con tranquillità… Rilancio l’ idea di tornare alla bicicletta, anche perché la benzina è troppo cara, non ci sono più i soldi di una volta per sostenere spese così eccesive». Lo sciopero dei benzinai proclamato da alcune sigle di categoria potrebbe innescare speculazioni da parte dei gestori che non aderiscono. Infatti è stato lanciato l’ allarme dal Codacons e dalla Federconsumatori, che hanno chiesto per l’ occasione alle forze dell’ ordine maggiori controlli perché capita ad ogni sciopero che alcuni gestori rialzano il costo del poco carburante disponibile. «Noi gestori – spiega Marco Nazareno – protestiamo contro l’ industria petrolifera che non rispetta gli accordi. E diciamo no alla volontà degli industriali di azzerare i diritti della categoria conquisiti negli anni, facendoci tornare a prima degli anni ?70 quando i rapporti economici e contrattuali erano imposti». Le associazioni contestano anche la mancata applicazione di una legge che preveda l’ azzeramento dei costi per l’ uso delle carte di credito e dei bancomat. E’ probabile che la protesta venga ripetuta nuovamente dalla vigilia di Natale fino al 30 dicembre. «Sono stanca di subire continuamente gli scioperi di tutte le categorie – afferma Chiara Maltese -; in estate, quando hanno manifestato i benzinai, da assistente ad una invalida ho avuto seri problemi per accompagnare la signora a fare le visite mediche». Eleonora Zuppardi 12/12/2012.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox