4 Maggio 2006

In Campania il Codacons lancia lo sciopero del pieno

In Campania il Codacons lancia lo sciopero del pieno






NAPOLI Sciopero del pieno contro il caro-benzina che a Napoli ha raggiunto cifre record, fra 1,369 e 1,439 euro al litro. La proposta arriva dal presidente del Codacons Campania, l?avvocato Giuseppe Ursini. «Avevamo già lanciato la proposta di disertare i distributori della città di Napoli per il ponte del Primo Maggio. Una iniziativa che intendiamo ripresentare al più presto, in occasione delle prossime festività». Dalle associazioni dei consumatori di Napoli e della Campania arrivano le più dure prese di posizione contro il rincaro della benzina. «Una posizione dicono che nella nostra regione, ma soprattutto nella città di Napoli, è assolutamente ingiustificata ed illogica».
Accanto alla proposta di disertare i distributori di benzina della città di Napoli, le associazioni dei consumatori ed il Codacons in testa hanno poi invitato gli automobilisti della regione a spegnere i fari. «Un modo innovativo e per certi versi contrastante con le regole del Codice della strada, ma che è in grado di ridure in maniera notevole i consumi per gli automobilisti di Napoli e della Campania che sono già alle prese con un rincaro eccessivo del prezzo della benzina». Le associazioni dei consumatori si prodigano in consigli in favore dei tartassati driver della Campania. Invitano persino a gonfiare gli pneumatici delle auto in maniera corretta. Una strategia non casuale. Perché, a loro giudizio, consente di contenere in maniera notevole il risparmio di carburante delle auto. Basta quindi un minimo di accortezza in più per non finire stritolati nelle maglie del caro-prezzi.






Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox