13 Giugno 2008

In calo i consumi. carburanti da record

E` ancora record per i prezzi dei carburanti. Benzina e gasolio hanno raggiunto ieri quota 1,545 euro al litro nei distributori della Shell, con uno scarto di 8 millesimi di euro al litro rispetto a ieri che ha portato verde e diesel sui nuovi massimi. Pur mantenendosi al di sotto di questa soglia, i rincari hanno riguardato anche molti altri marchi che hanno ritoccato all`insù i propri listini. Oltre a Shell, infatti, hanno fatto scattare nuovi aumenti anche Esso (+1,4 cent la benzina, +1,6 il diesel), Tamoil (+1,1 cent entrambi i carburanti), Total (+0,9 cent) ed Erg (+0,4 cent). Spinti dalle nuove fiammate delle quotazioni del petrolio, che rimangono intorno ai 135 dollari al barile sui mercati internazionali, i prezzi del gasolio hanno così messo a segno, solo dall`inizio dell`anno, un rincaro attorno ai 23 centesimi di euro al litro. Vale a dire oltre 11 euro in più per un pieno di un`auto di medio-alta cilindrata. Forte anche l`impatto per le vetture a benzina con oltre 7 euro di aumento per un rifornimento completo ed un litro di carburante salito di oltre 14 centesimi al litro. Per il diesel il rincaro – sempre nei soli primi sei mesi dell`anno – viaggia così intorno al 17% mentre per la verde l`aumento in percentuale si attesta a quasi l`11%. Le associazioni dei consumatori temono che le conseguenze del caro-pieno si abbattano anche sui beni alimentari, scontando i maggiori costi di trasporto. Il Codacons ha calcolato aumenti a fine anno pari a 150 euro a famiglia per la sola spesa alimentare. E suggerisce al governo “forti incentivi per quelle aziende che decideranno di utilizzare il trasporto ferroviario per trasferire i propri prodotti“. Mentre i prezzi schizzano sempre più in alto, i consumi di carburanti si contraggono.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox