27 Marzo 2019

In arrivo tagli alle bollette Gas del 9,9%, luce dell’ 8,5

di maio felice: «un aiuto alle famiglie». più cauti i consumatori
MILANO – In arrivo dal primo aprile un deciso taglio delle tariffe di luce e gas. Secondo quanto calcolato da Arera, l’ au torità per l’ energia e l’ ambiente, dopo i picchi raggiunti nel 2018 per i clienti in tutela, come in parte già registrato nei primi tre mesi del 2019, nel secondo trimestre dell’ anno ci sarà un calo delle bollette dell’ elettricità dell’ 8,5% e del gas del 9,9%. Un calo legato al calo delle materie prime e a un inverno particolarmente mite, ma che incorpora comunque un aumento dei cosiddetti oneri di sistema. Al netto di ciò gli effetti sulle famiglie, per Arera, saranno comunque significativi: per l’ elettricità la spesa per la famiglia -tipo tra il 1° luglio 2018 e il 30 giugno 2019 sarà di 565 euro. Nello stesso periodo la spesa per la bolletta del gas sarà di circa 1.157 euro. «Una riduzione nella bolletta è sempre un dato accolto con favore, ma occorre monitorarne le cause e le dinamiche con la stessa attenzione che sarebbe stata riservata in caso contrario – avverte il presidente dell’ Autorità, Stefano Besseghini – Il primo trimestre ci ha regalato un inverno non troppo rigido e condizioni di acquisto del gas allineate tra Europa e paesi Asiatici che hanno contribuito ad un contenimento delle quotazioni all’ in grosso. Ora si tratta di monitorare il sistema per consentire il massimo trasferimento di beneficio possibile al cliente finale». Il dato è accolto con soddisfazione dal ministro dello Sviluppo Luigi Di Maio: «Nonostante si parli di aumenti in tutti i settori – spiega Di Maio – i costi dell’ energia e del gas diminuiranno sensibilmente nel prossimo trimestre. Si tratta di un se gnale importante per le famiglie che incoraggia verso scelte di politica energetica che fanno bene all’ ambiente e non danneggiano il portafoglio degli italiani». Meno entusiaste le associazioni dei consumatori che anche riconoscendo i vantaggi, giudicano ancora insufficiente il calo. «Molto bene il calo significativo del costo di approvvigionamento. Nota dolente resta però l’ au mento della spesa per gli oneri di sistema del 3,72% che invece di diminuire come ripetutamen te abbiamo richiesto, aumenteranno nuovamente», sottolinea la Federconsumatori secondo cui gli oneri di sisterma si configurano come una vera e propria “tassa occulta.” Poco soddisfatto anche il Codacons che parla di riduzioni insufficienti per recuperare «gli abnormi aumenti del 2018». Dice il presidente Carlo Rienzi: «Solo nel corso del 2018 le tariffe della luce hanno registrato un incremento dell’ 11,12%, mentre il gas è aumentato del 16% tra il 2018 e il primo trime stre del 2019. Un rincaro che ha determinato un ‘massacro’ per le tasche delle famiglie con una maxi -stangata complessiva pari a 1,32 miliardi e una maggiore spesa da 93 euro a famiglia». 2018, si riducono le bollette dell’ energia per i clienti in tutela. Come in parte già registrato nei primi tre mesi del 2019, nel secondo trimestre dell’ anno si determina il calo delle bollette dell’ elettricità (-8,5%) e del gas (9,9%). Lo comunica una nota di Arera, l’ autorità per energia e ambiente.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox