5 Agosto 2011

Impianto dei liquami: Ormai è saturo

Impianto dei liquami: Ormai è saturo
 

"L’ impianto di pretrattamento dei liquami è saturo". La Regione lo ha comunicato al Comune di Lipari. Si tratta del vecchio impianto situato a Santa caterina, in pieno centro urbano, costruito circa 40 anni fa per 20 mila persone, compresi i turisti, e ora che nel periodo estivo si arriva anche 80 mila presenze, per le nuove costruzioni anche turistiche sorte negli ultimi anni, ovviamente sta rischiando di scoppiare. E non è un caso che la giunta Bruno è corsa subito ai ripari per realizzare il nuovo impianto finanziato dal ministero dell’ ambiente e portato avanti dal commissario per l’ emergenza Lugi Pelaggi, ma la cui scelta di Canneto Dentro, è fortemente contestata dagli abitanti e anche dal Codacons che si è rivolto ai Tar del Lazio e di Catania. Già in tempi non sospetti – ha evidenziato Aldo Natoli, presidente dell’ associazione dei geometri delle Eolie – avevamo lanciato l’ allarme. Le nuove costruzioni che si realizzavano nell’ isola avrebbero determinato seri inconvenienti anche "all’ impianto di pretrattamento", in quanto prima di costruire grosse strutture, occorreva realizzare tutte le opere di urbanizzazione primarie e secondarie. Certo la comunicazione della Regione stupisce in quanto, sembra diretta a volere sollecitare la realizzazione dell’ impianto di depurazione con il provvedimento "d’ emergenza" sulla cui ubicazione esistono forti contrasti con gli abitanti dell’ isola. Inoltre, non comprendiamo in base a quali elementi di ricerche e circostanza di tempo, la Regione è pervenuta a questa "diffida" e se la predetta comunicazione riguarda sole l’ isola di Lipari, o altre sedi della Sicilia, in quanto diversamente sarebbe grave. (*BL*)

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox