13 Gennaio 2009

IMOLA: SI INCENDIA TV E MUORE ANZIANA

 
 
OGNI ANNO I TELEVISORI PROVOCANO 1.300 INCENDI
 
  IL CODACONS CHIEDE CAMPAGNA INFORMATIVA SUI TELEVISORI CHE IMPLODONO

Una donna anziana è morta a Imola, probabilmente per un incendio provocato dal suo televisore. Il Codacons denuncia che ogni anno i televisori fanno scoppiare in Italia 1.300 incendi. E’ di gran lunga l’apparecchio elettrico più pericoloso che teniamo in casa. Segue, al secondo posto, la stufa elettrica. La ragione di questa pericolosità è che per comodità ci siamo abituati a lasciare il televisore in stand-by, così da poterlo accendere senza fatica dalla poltrona. Il problema è che in questo modo si lascia il televisore in tensione e si corre, quindi, il rischio che possa implodere, ossia esplodere provocando un incendio. Sono in pochi però a saperlo. Per questo il Codacons consiglia di abituarsi a spegnerlo, specialmente se usciamo di casa o andiamo a dormire. Peraltro la tv, in prontezza di funzionamento, consuma inutilmente 20 watt all’ora (per i televisori a tubo catodico). Si calcola che il 55 % del consumo energetico della Tv abbia luogo nella modalità stand-by e che se si spegnessero tutti gli stand-by si risparmierebbe il 10 % sul consumo di elettricità. Per questo il Codacons chiede una campagna informativa su questo problema, anche per prevenire eventi drammatici come quello di oggi, e chiede al ministero dello Sviluppo economico di obbligare le case costruttrici ad inserire l’avvertenza sul rischio di implosione nei libretti di istruzione dei televisori.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this