26 Luglio 2016

Ilva:Iurlaro(Ala),raffinerie ed ecomostri avvelenano Italia

Ilva:Iurlaro(Ala),raffinerie ed ecomostri avvelenano Italia
Domani in Senato un confronto con esperti ambientali

ROMA
(ANSA) – ROMA, 26 LUG – “Aumento delle patologie tumorali e gravissimi danni ambientali. Un problema che riguarda Taranto, con l’annosa questione dell’Ilva, ma non solo. L’allarme arriva dalle raffinerie e vede la città pugliese capofila con lo stabilimento dell’Agip , tra i più grandi d’Italia, ma tocca tantissime altre città tra cui Gela, Augusta, Marghera, Ravenna e Casale Monferrato”. Così il senatore di Ala Pietro Iurlaro, componente della Commissione d’inchiesta sugli Ecoreati che sull’argomento, insieme al presidente del gruppo Lucio Barani, ha già presentato un’interrogazione parlamentare. Per fare il punto sulla situazione domani il parlamentare di Ala ha organizzato una conferenza stampa in Senato. Con dati e perizie alla mano alcuni esperti in materia ambientale affronteranno la connessone tra ambiente e salute. Interverranno Pinuccia Montanari, Maria Rosa Ronzoni, Adelmo Foschini e Carlo Gargiulo, Gianluca D’Ascenzo, del Codacons e Gerardo Salsano, del Centro ascolto del disagio. “Le criticità ambientali di Taranto – spiega Iurlaro – sono terrificanti e le cause non sono dovute solo all’Ilva, ma anche alla meno nota raffineria dell’Agip. A causa delle esalazioni gassose l’aria nelle zone limitrofe alle raffinerie è irrespirabile a tutte le ore del giorno. Si tratta di un cocktail di gas che si innalzano fino a quasi quattro metri, dannosissimi per la salute, come dimostra l’abnorme incidenza tumorale sulla popolazione”. (ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox