20 Luglio 2018

ILVA: NUOVO RICORSO CODACONS AL CONSIGLIO DI STATO. BLOCCARE TRATTATIVE CON ARCELORMITTAL IN ASSENZA DEI RAPPRESENTANTI DEI CITTADINI

     

    ASSOCIAZIONE PRESENTA ISTANZA CONTRO MISE: RECIDIVA ESCLUSIONE DEL CODACONS DA TAVOLO TENICO VIOLA ORDINANZA DEL CDS

    CHIESTA ORDINANZA DI ESECUZIONE DELLA SENTENZA CHE INSERISCE ASSOCIAZIONE NEL TAVOLO ILVA

    Nuovo ricorso del Codacons sul caso Ilva. L’associazione ha depositato infatti una istanza al Consiglio di Stato contro il Ministero dello sviluppo economico chiedendo l’adozione urgente di una ordinanza di esecuzione per dare seguito alla decisione dello stesso CdS che inseriva il Codacons all’interno del tavolo tecnico su Ilva.
    Come noto il Consiglio di Stato, con il parere n. 1414/2018 ha affermato il diritto dell’associazione alla partecipazione ai Tavoli tecnico-istituzionali sul caso Ilva aventi ad oggetto questioni di rilevanza ambientale. I giudici hanno stabilito inequivocabilmente che il Codacons debba ricevere una “doverosa interlocuzione” su ogni questione relativa all’Ilva, dall’ambiente alla riqualificazione urbana dei quartieri colpiti dalla emissioni inquinanti, nonché su ogni provvedimento che modifichi, integri o sostituisca il DPCM 2017.
    Nonostante tale ordine del CdS, il Mise ha colpevolmente omesso di convocare il Codacons a tutti i recenti e futuri incontri con sindacati Ilva e ArcelorMittal, violando palesemente le disposizioni del giudice, e nonostante le istanze inviate dall’associazione con cui si chiedeva al Ministero il rispetto della sentenza di Palazzo Spada.
    Per tale motivo l’associazione ha presentato oggi un nuovo ricorso al Consiglio di Stato, in cui si chiede non solo “di adottare una ordinanza di esecuzione del parere n. 1414/2018” obbligando il Mise a convocare il Codacons a tutti gli incontri del tavolo istituzionale su Ilva, ma anche di prevedere la nomina di un commissario ad acta che si sostituisca al Ministero in caso di perdurante omissione, bloccando le trattative con Arcelormittal fino a che non sarà garantita la presenza dei rappresentanti dei cittadini.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox