13 Dicembre 2017

ILVA: IL MINISTRO CALENDA ESCLUDE I CITTADINI DAL TAVOLO CON GLI ENTI LOCALI

    CODACONS PRESENTA ISTANZA AL MISE E CHIEDE DI ESSERE CONVOCATO IN RAPPRESENTANZA DEGLI UTENTI DANNEGGIATI

    Ancora una volta sul caso Ilva il Governo esclude i cittadini da qualsiasi confronto su una problematica che li riguarda in modo diretto. Lo afferma il Codacons, attaccando il Ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda.
    Incredibilmente dal tavolo tecnico con gli enti locali convocato dal Ministro sono stati esclusi proprio i cittadini, ossia coloro che pagano le conseguenze dell’inquinamento ambientale prodotto dall’Ilva – spiega l’associazione – Una decisione grave che contestiamo duramente e che dimostra scarsa sensibilità verso le esigenze degli abitanti di Taranto. Per tale motivo abbiamo presentato oggi una istanza formale al Mise, nella persona del Ministro Calenda, affinché convochi ai prossimi tavoli aperti sul caso Ilva anche il Codacons, che rappresenta nel processo in Corte d’Assise numerose famiglie danneggiate, le quali hanno il diritto di essere presenti agli incontri al pari delle istituzioni e degli enti locali – conclude l’associazione.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox