12 luglio 2017

ILVA: DIFESA IMPUTATI SOLLEVA INCOMPATIBILITA’ PRESIDENTE D’ERRICO

 

CODACONS: ASTENSIONE ASSURDA. CI RIVOLGIAMO A CSM E PRESIDENTE DEL TRIBUNALE

 

All’udienza odierna del processo Ilva il collegio dei giudici della Corte d’Assise di Taranto ha deciso di astenersi a seguito delle eccezioni sollevate dalla difesa degli imputati, che ritenevano il nuovo Presidente appena nominato, Stefania D’Errico, incompatibile col suo incarico, poiché il marito della stessa avrebbe ricoperto ruoli dirigenziali all’interno di Legambiente.
“La questione relativa a presunte incompatibilità nel processo Ilva era già staTA affrontata all’inizio del dibattimento e fu respinta in modo netto dal collegio – spiega l’associazione – Tale eccezione non poteva quindi essere ripresentata perché tardiva e inammissibile, e sembrerebbe tesa unicamente a rallentare ancor di più il procedimento in corso. Per tale motivo chiederemo al presidente del Tribunale di rigettare la richiesta di astensione allegando alla nostra richiesta anche il verbale di udienza in cui risulta pacifica l’identità tra l’eccezione sollevata e risolta allora e quella ripresentata oggi, e presenteremo un esposto al CSM sull’accaduto, ritenendo che il processo debba proseguire senza ulteriori ritardi”.