27 Luglio 2018

ILVA: CODACONS CONVOCATO LUNEDI’ AL MISE

     

    ASSOCIAZIONE CHIEDE DI RENDERE PUBBLICHE LE NUOVE PROPOSTE DI ARCELORMITTAL IN TEMA DI AMBIENTE E SALUTE

    NO A INCONTRI DI FACCIATA PER CONFERMARE QUANTO IL GOVERNO HA GIA’ DECISO. DOPO RILIEVI ANAC PRONTI A CHIEDERE STOP VENDITA

    Il Codacons ha ricevuto dal Mise la convocazione ufficiale per partecipare ad una riunione straordinaria del tavolo istituzionale su Ilva indetta per lunedì 30 luglio alle ore 10 presso la sede del Ministero.
    Ne dà notizia l’associazione dei consumatori, che rappresenta i cittadini di Taranto danneggiati e che era stata ingiustamente esclusa dal tavolo con gli enti locali nonostante una sentenza del Consiglio di Stato ordinasse di inserire il Codacons all’interno del confronto con le istituzioni.
    “Parteciperemo alla riunione di lunedì, ma chiediamo al Ministro Di Maio di rendere pubbliche oggi stesso le nuove proposte in tema di ambiente e salute presentate solo pochi giorni fa da ArceloMittal – afferma il presidente Carlo Rienzi – Non ha senso infatti indire finte riunioni con lo scopo di approvare ciò che il Governo ha già deciso da giorni. Non c’è traccia poi, stando a quanto trapelato fino ad oggi, dei risarcimenti spettanti alla popolazione di Taranto, e in tal senso siamo pronti a dare battaglia perché nessun accordo può essere accettato se non prevede indennizzi per i cittadini danneggiati dall’inquinamento”.
    Il Codacons infine, dopo i rilievi avanzati dall’Anac sulla gara relativa alla vendita di Ilva, ha deciso di presentare motivi aggiunti al Consiglio di Stato per annullare l’aggiudicazione ad Arcelormittal.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox