fbpx
4 Ottobre 2016

ILVA: CODACONS AMMESSO PARTE CIVILE NEL PROCESSO

    ILVA: CODACONS AMMESSO PARTE CIVILE NEL PROCESSO

    CORTE D’ASSISE
    RICONOSCE IMPORTANTE RUOLO DELL’ASSOCIAZIONE. NEL PROCESSO ANCHE I
    CITTADINI DI TARANTO RAPPRESENTATI DAL CODACONS

    Il Codacons è stato ammesso parte civile nel processo ‘Ambiente Svenduto’ sul presunto disastro ambientale causato dall’Ilva. La Corte d’assise di Taranto, infatti, ha rigettato le eccezioni delle difese degli imputati che ritenevano non legittimato il Codacons a costituirsi parte civile nel procedimento, e ha accolto in pieno le richieste dell’associazione dei consumatori, difesa dagli avv.ti Valerio Silvetti, Michele Lioi, Vincenzo Rienzi e Adriano Minetola.
    “La decisione della Corte è particolarmente importante perché riconosce il ruolo svolto dal Codacons a tutela dei cittadini, e permetterà di giungere a risarcimenti in favore della collettività nei confronti dei responsabili dei danni ambientali” – spiega il presidente Carlo Rienzi.
    Assieme al Codacons, sono stati ammessi come parte civile anche i cittadini di Taranto rappresentati dall’associazione, in quanto soggetti danneggiati sul fronte ambientale e sanitario.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox