29 Settembre 2018

Illumia replica: «Anomalia isolata Vaglieremo il caso del cliente»

In merito alla pubblicazione della lettera “Cambiare gestore di energia ma la bolletta aumenta ancora”, apparsa a pagina 12 del settimanale Plus24 lo scorso 15 settembre, Illumia, operatore attivo nella vendita di energia elettrica e gas su tutto il territorio nazionale, tiene a precisare quanto segue: «Nella cura quotidiana di migliaia di clienti, pur tenendo costantemente alta l’ attenzione ai rapporti con i singoli consumatori, è possibile che si verifichino dei disguidi episodici, a volte riconducibili ad un’ interpretazione eccessivamente rigorosa delle procedure interne, come nel caso in questione. Sarà nostra premura contattare direttamente il cliente per capire cosa è accaduto e soddisfare la sua richiesta. Come da sua policy aziendale, l’ azienda continuerà a profondere ogni sforzo per tenere alto il livello di servizio al cliente. Proprio a tale preoccupazione rispondono le tante iniziative messe in campo da Illumia a partire dal form on line, unico in Italia, attraverso il quale si può verificare l’ autenticità del numero di telefono da cui si è contattati, fino ad arrivare alla firma di un protocollo d’ intesa con le principali associazioni dei consumatori, come Codacons e Movimento Difesa del Cittadino. Questo ovviamente non toglie la tensione ad un continuo miglioramento dei servizi erogati, la cui qualità rimane un obiettivo aziendale prioritario. Per quanto riguarda, invece, il riferimento all’ intervento dall’ Autorità Antitrust del 2015, Illumia tiene a precisare che non vi è alcun legame tra quel provvedimento e la situazione espressa dal signor Mallardi. Appare, quindi, singolare il nesso tra le due vicende. Facciamo inoltre notare che il provvedimento dell’ Autorità è stato impugnato da Illumia ed è ancora sub iudice, posto che il giudice amministrativo dovrà nei prossimi mesi pronunciarsi sulla legittimità della stessa. Ad ogni modo, pur essendo un caso rimasto del tutto isolato nella storia aziendale di Illumia, per l’ azienda è stata un’ occasione in più per migliorare ulteriormente le proprie policy, creando nuove funzioni aziendali a presidio delle relazioni con i consumatori, con il corredo di idonee procedure interne di consumer protection». Plus24 ha pubblicato la lettera di un lettore, pentito del cambio di gestore, che chiedeva dove fossero le Authority e Plus24 ha ricordato che talvolta intervengono come nel caso in questione. Prendiamo atto della buone intenzioni del gestore. © RIPRODUZIONE RISERVATA.
illumia (via e-mail)

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox