14 Novembre 2009

“Il vaccino contro l’influenza è sicuro”

Nuovo appello del viceministro Fazio e della federazione pediatri In Francia 91 casi di effetti collaterali. Morte sospetta in Germania

 ROMA. Sono state quattro le vittime nella giornata di ieri in Italia dell’influenza A, di cui un bambino a Potenza: positivo all’esame del virus H1N1, era affetto da un gravissimo shock settico correlato alla meningite. I decessi in Italia sono 48, nel mondo 6.260. Oltre 150 mila italiani hanno ricevuto il vaccino e ora, di fronte ai grandi numeri, si cerca di capire se e quante sono le reazioni avverse. In Francia dopo circa 100 mila vaccinazioni di personale sanitario contro l’influenza A/H1N1, sono stati segnalati 91 casi di effetti collaterali, quattro dei quali sono stati registrati come «gravi» e seguiti da un ricovero in ospedale.  Ancora nessun caso ufficiale in Italia, solo un medico, denunciato dal Codacons (che ora si offre per raccogliere le segnalazioni da parte dei cittadini sul proprio sito), che ha avuto febbre alta. In Germania, le autorità del Nord Reno-Westfalia hanno confermato nella giornata di ieri la morte di un cittadino tedesco, deceduto un giorno dopo aver ricevuto il vaccino. La procura ha già ordinato l’autopsia per determinare se la morte dell’uomo, di 46 anni, sia stata provocata dal vaccino stesso. Ma il vaccino, assicura il viceministro Ferruccio Fazio, «non é pericoloso, vi dovete fidare di me, farò vaccinare anche i miei figli», ha detto intervistato dai ragazzi nel corso di una trasmissione televisiva. La Federazione medici pediatri e la Società italiana di Igiene sottolineano che l’adiuvante «squalene» «ha il vantaggio di poter ottenere una risposta immunologica protettiva migliore e in tempi più rapidi con un contenuto di antigene minore rispetto ai vaccini stagionali non adiuvati». Anche l’assessore veneto alla Sanità Sandro Sandri, in missione in questi giorni in California, dove ha visitato il Centro ricerche sui vaccini «Novartis» di Emeryville (San Francisco) incontrando i dirigenti del gruppo farmaceutico con i quali ha affrontato l’argomento del vaccino contro l’H1N1 e delle polemiche sorte in Italia sulla sua sicurezza, ha ribadito che il vaccino è sicuro.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this