1 Luglio 2006

Il tribunale di Genova ha respinto il ricorso presentato da Anna Massone

Il tribunale di Genova ha respinto il ricorso presentato da Anna Massone contro il Codacons (Coordinamento di associazioni per la tutela dei diritti dei consumatori) Liguria, che nello scorso autunno l`aveva esautorata dalla carica di presidente. Una decisione che la Massone non ha mai accettato e contro la quale aveva deciso di percorrere le vie legali per essere reintegrata nella vecchia carica. Secondo il tribunale, però non esistono gli estremi. Come è scritto nella sentenza: “Il giudice ritiene si tratti di una richiesta inaccoglibile“. Per cui dal novembre 2005, Anna Massone non è più la responsabile del Codacons per la Regione Liguria. La sentenza ha suscitato particolare soddisfazione all`attuale responsabile del Codacons Liguria, avvocato Diana Barrui che ha dichiarato: “Per mesi ho dovuto sopportare le ingiuste pretese di chi non ricopre più l`ambito privilegio di presiedere il Codacons. Da quando Anna Massone è stata esautorata per non aver rispettato le regole statutarie e le direttive che giungevano dalla direzione centrale romana, non si è data pace e non l`ha data neppure agli organi di stampa che si sono visti bersagliati da numerose comunicazioni della stessa con le quali attaccava l`operato del coordinamento e soprattutto la mia carica. Dopo questa sentenza mi auguro che si rassegni…“. Il Codacons, difeso dall`avvocato Rienzi, Presidente Nazionale del Codacons, e dall`avvocato Igor Dante, ora legale dell`associazione ligure, in sole due udienze ha dimostrato le irregolarità a cui la Massone era incorsa. Irregolarità comprovate da una completa documentazione che sono state accolte dal giudice, dottoressa Silva, che nei giorni scorsi ha emesso la sentenza con la quale è stato respinto il ricorso.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox