10 Agosto 2001

Il Tar del Lazio sospende l?equalizzatore.

Il Tribunale chiede al governo di rivedere il decreto.

Il Tar del Lazio sospende l?equalizzatore:

no alla tassa sui guadagni virtuali di borsa.

ROMA ? Il Tar del Lazio ha sospeso il cosiddetto equalizzatore, il sistema di tassazione dei “guadagni virtuali“ di borsa. La decisione ? resa nota da un comunicato del Codacons che aveva presentato il ricorso al tribunale ? sospende l`applicazione del decreto che risale a un anno fa. Nel provvedimento si introduceva il meccanismo del cosiddetto equalizzatore: un moltiplicatore per equiparare la tassazione sul risparmio gestito a quella sul risparmio amministrato. L`effetto finale è che si tassano i guadagni al 31 dicembre, sebbene il titolo possa in seguito, al momento della vendita, essere in perdita.

Il Tar del Lazio ha deciso di «sospendere l`efficacia del provvedimenti impugnato». E ha chiesto all`amministrazione finanziaria «una rinnovata valutazione della situazione giuridica», ordinando anche una «audizione delle parti». Alla fine di questo riesame il governo potrà confermare il decreto oppure potrà decidere di correggerlo o di ritirarlo.
La richiesta di eliminare l?equalizzatore era giunta nei giorni scorsi al governo anche dal Parlamento e dall?Abi. L?aveva ipotizzata anche, prima ancora di insediarsi sulla sua poltrona, l`attuale ministro delle attività produttive, Antonio Marzano.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox