15 Novembre 2010

Il Tar del Lazio ha accolto il ricorso presentato dal Codacons per conto di una studentessa ingiustamente bocciata

«Importante ordinanza del Tar del Lazio che ha accolto il ricorso presentato dal Codacons perconto di una studentessa ingiustamente bocciata, ammettendola alla classe successiva». Lo sostiene, in una nota, il Codacons spiegando che l’ istituto è il «Benedetto Croce» di Roma. «Pur presentando delle insufficienze in alcune materie, la ragazza – sostiene l’ associazione dei consumatori – per tutto l’ anno scolastico 2009/2010 aveva sfiorato la sufficienza, senza però riuscire a raggiungere la promozione. La studentessa romana viene così bocciata, vedendosi negare il diritto di studiare nei mesi estivi per recuperare le lacune accumulate nel corso dell’ anno. La scuola infatti decide di non ammetterla all’ anno successivo senza darle, ingiustamente, la possibilità di sostenere l’ esame/verifica di settembre». La terza sezione bis del Tar Lazio (Presidente Evasio Speranza, Relatore Francesco Brandileone) ha accolto le istanze avanzate dal Presidente Codacons, Carlo Rienzi, stabilendo la riammissione della ragazza all’ anno scolastico 2010/2011, previo esame per accertare il recupero delle lacune, alla presenza di un ispettore del ministero dell’ Istruzione.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox