14 Giugno 2013

Il sindaco ciclista “La mia bici rossa pagata 50 dollari”

Il sindaco ciclista “La mia bici rossa pagata 50 dollari”

( dalla prima di cronaca)LA FESTA con i romani in Campidoglio era alle 18. Ma lui proprio alle 18 è sceso, ha inforcato la sua bici e se ne è andato ad incontrare il presidente del Centro Astalli, padre Giovanni La Manna. Pedalando da solo. Ed è tornato alle 18.45 portando a mano la bici per la scalinata monumentale. Ce l’ ha dal 2004 quella bicicletta, comprata al mercatino dell’ usato di Filadelfia per 50 dollari. L’ ha presa usata perché la prima, nuova, regalo della moglie, gli era stata rubata. Ma lui quella Schwinn, pesantissima e scorticata, la adora. Tutti gli spostamenti in città li fa in sella alla sua bici. Per fargliela parcheggiare in Campidoglio, hanno dovuto installare una rastrelliera in fretta e furia, perché fino a due giorni fa le rastrelliere erano solo all’ inizio di via san Pietro in carcere. Spingersi fino alla piazza con il Marco Aurelio era vietato. Marino infrange un tabù: se lo fa il primo cittadino adesso lo possono fare tutti. E infatti ad attenderlo in piazza ci sono i ciclisti del movimento “Salvaiciclisti” con le loro biciclette e i loro striscioni. E accanto all’ ingresso di Sisto IV sono comparse due bici elettriche, parte di un parco di 10 in dotazione alla polizia municipale. In servizio ai Fori Imperiali pedalano quattro vigili urbani. «Sì, farò come il sindaco di Londra, mi sposterò sempre in bici, ma temo che dovrò mettere il caschetto», sorride Marino, facendo riferimento alla critica del Codacons, che gli ha chiesto di indossarlo anche se non è obbligatorio.© RIPRODUZIONE RISERVATA.

cecilia gentile

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox