fbpx
11 Luglio 2001

Il sindaco è anche medico della Asl

Il sindaco è anche medico della Asl, in Cassazione il ricorso sulla compatibilità

Marinelli, il giorno del giudizio definitivo

Il sindaco è anche medico della Asl:
CIVITANOVA ? Giorno del giudizio per Erminio Marinelli. La Cassazione decide oggi sulla compatibilità del sindaco-medico, atto finale di una causa vinta da Marinelli nei primi due gradi di giudizio che hanno respinto le tesi del conflitto di interessi (legge 154/81) di un pòtimo cittadino e medico convenzionato della Asl del comune che amministra, se questo ha una popolazione superiore ai 30 mila abitanti.

La vicenda comincia un anno fa. L`avvocato Roberto Gaetani, per conto del Codacons, presenta ricorso al Tribunale di Macerata sulla base della legge 154/81, ricorso che il 19 luglio i giudici bocciano. Respinto anche l`appello presentato da Gaetani al Tribunale di Ancona che dà ragione al legale di Marinelli, Ubaldo Perfetti. Per la difesa i presupposti della incompatibilità sono stati cancellati dal Nuovo Testo Unico degli enti locali. Gaetani va avanti, fino alla Cassazione che oggi emetterà il giudizio definitivo. Il sindaco ha incassato i primi due round, ma lo preoccupa il “precedente“. La Cassazione ha infatti già mandato a casa il sindaco di Rimini, primario nell`ospedale della Asl cittadina. Se Marinelli perde, rimarrebbero in carica ? per l`ordinaria amministrazione ? giunta e consiglio comunale, fino a nuove elezioni, indette a primavera. Se vince, riprende l`azione amministrativa senza più ostacoli giudiziari. Una sentenza favorevole lo rafforzerebbe in chiave politica interna alla sua maggioranza, turbolenta, e alla sua giunta, che in tanti gli chiedono di ridisegnare per uscire da una fase di governo poco incisiva. In previsione di un possibile rimpasto, Marinelli si è già mosso richiamando Carlo Centioni, ex presidente del “Rossini“, rivalutato dopo essere stato sacrificato nella composizione del Marinelli bis e ora candidato assessore. Di questi tempi ? pochi i nastri da tagliare, rigide le finanze, incrinato il feeling con la città ? una poltrona scomoda.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox