28 Agosto 2002

Il Senato avvia un?indagine sulle Rc auto

La commissione Industria chiamata a valutare se esiste un equilibrio economico tra offerta e prezzi delle polizze

Il Senato avvia un?indagine sulle Rc auto

Il fronte dei consumatori si divide sull?incontro con il ministro Marzano

ROMA – Il governo stringe i tempi sulla Rc Auto. La commissione Industria del Senato condurrà un`indagine conoscitiva sul settore assicurativo. «L`obiettivo – spiega il presidente Francesco Pontone – è quello di accertare ufficialmente come funzionano le polizze, quali sono i guadagni delle assicurazioni se c`è equilibrio economico tra offerta e prezzi, come deve essere bloccato il parametro regionale di territorialità, quali sono gli strumenti per garantire la trasparenza e per la tutela degli utenti».
Nell`iniziativa saranno coinvolti i presidenti di Isvap e Ania, i rappresentanti di Confindustria, Confcommercio, Confartigianato, oltre alle associazioni dei consumatori e ai presidenti delle Regioni. Ma ieri il vicepresidente della commissione Attività Produttive del Senato, Giampaolo Bettanio, ha ribadito anche l`ultimatum lanciato dal ministro Antonio Marzano: «Faremo il massimo sforzo affinchè il decreto legge sulla Rc auto venga approvato in Parlamento». Il provvedimento è già calendarizzato in Senato per il 19 settembre e la maggioranza è pronta a farlo approvare anche ricorrendo ai tempi contingentati.
Il governo moltiplica gli sforzi in vista della prossima Finanziaria. Del blocco delle tariffe, di congiuntura economica e dell`inflazione, come riferiamo a parte, Silvio Berlusconi ha discusso in una lunga telefonata con il ministro per l`Economia Giulio Tremonti. Temi caldi che saranno al centro del vertice di maggioranza convocato per dopodomani a palazzo Grazioli al termine del Consiglio dei ministri in cui si discuteranno i primi intervenni contro il rincaro dei prezzi. Eppure non mancano le polemiche. I consumatori, spaccati fra loro, hanno annunciato che diserteranno il tavolo sul «caro prezzi» convocato dal ministro delle Attività produttive Antonio Marzano.
All`incontro, fissato per il 4 settembre, l`Intesa che riunisce Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori invoca invece la presenza del presidente del Consiglio che «si è pubblicamente impegnato sull`argomento». Mentre l`Aduc in una lettera a Berlusconi contesta la validità del blocco tariffario chiedendo invece l`abolizione dell`Iva sui tributi.
Dopo giorni di silenzio anche l`Ania interviene nella querelle. Secondo l`associazione delle assicurazioni la riforma della Rc Auto in discussione in Parlamento deve essere approvata al più presto. «In questo modo – spiega una nota – si risolverà la questione dei premi che si trascina da anni per l`inerzia del Paese nell`affrontare il problema dei costi dei risarcimenti in modo organico e strutturale».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox