21 Novembre 2019

Il ministro Catalfo: «Patente a punti per le aziende» La Cisl: «Già 800 vittime da inizio anno, ora basta»

«Potenziare la sicurezza sul lavoro è un mio obiettivo primario: presto sarà operativa la patente a punti che premia le aziende virtuose». Sono le prime parole del ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, che è intervenuta poco dopo la notizia della terribile esplosione della fabbrica di fuochi pirotecnici nel Messinese. «Seguo con dolore e apprensione le notizie che arrivano da Barcellona Pozzo di Gotto – ha aggiunto il ministro – ed esprimo vicinanza e cordoglio alle famiglie delle vittime». Sul grave incidente che ha causato la morte di cinque persone è intervenuta anche la Cisl: «A Pozzo di Gotto in Sicilia ancora morte e dolore in un luogo di lavoro. Ottocento vittime dall’ inizio dell’ anno: una strage continua. Cordoglio della Cisl e vicinanza alle famiglie. La tutela della vita e la prevenzione degli incidenti dovrebbero venire prima di ogni logica di profitto» il tweet del segretario Annamaria Furlan. Il Codacons ha fatto un elenco delle vittime a causa di esplosioni in fabbriche di giochi pirotecnici dal 2000: il bilancio è di 68 vittime. «Una vera e propria strage che riporta la questione della sicurezza in primo piano. Servono più controlli presso tali strutture e occorre verificare costantemente il rispetto delle norme di sicurezza» ha detto il presidente Carlo Rienzi.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox