4 Aprile 2015

Il mercato della casa ritrova dinamismo

Il mercato della casa ritrova dinamismo

GENOVA. Prezzi ancora giù, ma non è una sorpresa. La buona notizia, invece, è la conferma di una costante ripresa del mercato che dimostra una confermata dinamicità. I dati Istat sul mercato immobiliare, pubblicati ieri, dimostrano una tendenza al ribasso dei valori delle case, notizia non nuova per gli addetti ai lavori. Secondo l’ Istituto nazionale di statistica, i prezzi delle case sono scesi del 4,2% nell’ ultimo trimestre del 2014 rispetto allo stesso timo rapporto dell’ Osservatorio del mercato immobiliare, curato dall’ ex Agenzia del territorio (oggi incorporata nell’ Agenzia delle entrate) nell’ ultimo trimestre dell’ anno scorso le transazioni sono aumentate del 5,5% a livello nazionale – e Genova è stata seconda solo a Bologna in termini di crescita: +15% sotto la Lanterna, +18,5% nella città delle torri. La discesa dei valori, costante da an ni, secondo gli agenti immobiliari non è di per sé un fatto negativo: il mercato si era “gonfiato” negli anni pre crisi e cia nel “mattone”. Al di là dei dati ufficiali e con l’ avvertenza che da settore a settore, da quartiere a quartiere, da città a città, molte cose cambiano, è indubbio che si sia un po’ allentato il blocco “psicologico” ed economico. Le famiglie sembrano aver superato il timore che qualunque tipo di investimento sia a rischio in funzione di un (temuto) default del sistema nazionale. Le banche, da parte loro, sono tornate a concedere mutui, sia pure con prudenza. Infine, davanti a un mercato in calo strutturale molti proprietari hanno capito che sperare di tornare ai valori 2006 è illusorio. Ma restano, e sono pesanti, le tasse che hanno colpito, dal governo Monti in poi, proprio le case, finite al centro della politica fiscale degli enti locali. Un fatto che da subito, e ancora oggi, ha contribuito pesantemente ad allontanare gli italiani dal “bene primario” . E non stupisce che i dati Istat siano stati commentati in modo salace dal Codacons, che parla di tasse “triplicate”, mentre Adusbef e Federconsumatori dicono che il costo medio mensile per un’ abitazione di proprietà è arrivato a 1.151 euro.
alessandro palmesino

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox