15 Maggio 2018

IL GRANDE BORDELLO Sponsor in fuga. Il Codacons chiede la chiusura del reality

Scoprire e capire il mondo: è questo il motto di Focus, il nuovo canale gratuito di Mediaset che da giovedì 17 maggio si accenderà al numero 35 del telecomando, prendendo il posto di Italia 2, che passa al 120. Dopo il 20, ecco la nuova sfida del Biscione. Nato dalla collaborazione con l’ omonimo magazine, metterà a fuoco temi legati a scienza, natura, spazio, archeologia, tecnologia, storia e attualità, trattati con un linguaggio serio, ma semplice, chiaro e avvincente. E non è escluso che alcune proposte possano andare sulle generaliste. Cinquecento le ore di prodotto acquistate per la programmazione fino a dicembre, sette i temi proposti in ogni prima serata: la domenica si tratterà di natura, il lunedì di spazio e scienza, il martedì di antropologia, il mercoledì proporrà i documentari storico-scientifici, il venerdì la storia del Novecento, il sabato affronterà ufologia e paranormale. Giovedì, serata del cinema, si parte con «Un anno nello spazio», «Un anno nello spazio: il ritorno, sull’ astronauta Scott Kelly» e «Il complotto di Chernobyl». S.T. DONATELLA ARAGOZZINI Sarà pure l’ edizione dei grandi ascolti – le ultime due puntate hanno conquistato oltre quattro milioni di telespettatori, con punte del 30% di share – ma il Grande Fratello 15 sta indubbiamente provocando imbarazzo a Mediaset, per una deriva trash che sta facendo addirittura scappare gli investitori. Dopo gli episodi di bullismo – e non solo – di queste settimane, molti sponsor sono infatti in fuga, con un effetto domino che sta letteralmente svuotando la casa: gli inquilini non hanno più a disposizione l’ acqua in bottiglia, dopo il dietrofront di Santa Croce, sono spariti gli insaccati Beretta, i costumi da bagno della Giorgio Srl che venivano indossati sotto la doccia, gli shampoo di Screen HairCare, i prodotti di make-up BellaOggi e perfino la console Nintendo, per citare solo alcuni dei brand che hanno deciso di tirarsi indietro, dissociandosi «dagli eventi e dai messaggi negativi comunicati attraverso il comportamento di alcuni concorrenti» e «dai gravi atti di bullismo e mancanza di rispetto nei confronti delle donne», perché «rimanere immobili e silenti di fronte a tali gesti alimenterebbe l’ indifferenza nella quale si perpetrano determinati comportamenti insani», si legge nei comunicati con i quali le varie aziende hanno annunciato la decisione di ritirare i propri prodotti. E come se non bastasse il danno economico derivante dal ritiro degli sponsor, ci si è messo anche il Codacons, che in una nota ha criticato «volgarità di vario tipo, violenze verbali, personaggi borderline e finte storie d’ amore a uso e consumo delle telecamere», definendo il reality «una discarica televisiva altamente diseducativa». E chiedendo a Mediaset di disporre «la sospensione del programma nell’ interesse dei telespettatori» e annunciando di aver «chiesto all’ Autorità per le garanzie nelle comunicazioni di disporre la chiusura immediata della trasmissione qualora l’ azienda non adotterà entro pochi giorni misure in tal senso». Una bufera scatenata dagli atteggiamenti aggressivi, volgari e violenti dei concorrenti di questa edizione ma anche da alcune «sviste» della produzione. In attesa di vedere cosa accadrà nella diretta di stasera, nella quale – secondo i rumors – il contestato Luigi Favoloso dai comportamenti indicibili potrebbe abbandonare la casa e l’ eliminata Aida rientrare per un confronto, nell’ ultima settimana le oscenità si sono sprecate. A cominciare dalla doccia del “Ken umano” Rodrigo, che ha pensato bene di denudarsi completamente davanti alle telecamere, alle confessioni hot di Angelo, che ha raccontato di aver «preso la stecca di liquirizia» nel bagno di Lido Carmelita all’ inizio del reality, lasciando intendere di aver avuto un rapporto sessuale – «ma mica completo» – con Baye Dame (con il concorrente nigeriano che ha smentito via Instagram); dalle millantate conquiste di Luigi, che tra il serio e il faceto si è vantato di aver fatto sesso con tre delle coinquiline, fino alle immagini di Alessia sul wc, riprese da una telecamera di sicurezza e trasmesse in diretta per quello che la rete ha definito un «errore tecnico» del quale si è scusata. E mentre vengono svelati i cachet dei concorrenti, che si aggirerebbero sui 1500 euro a settimana per i non famosi e ancora di più per quelli con un minimo di notorietà, con la spagnola Aida che secondo indiscrezioni avrebbe preteso 60.000 euro per varcare la porta rossa, cresce l’ indignazione dei telespettatori, che si sfogano sui social: una protesta diventata virale, con l’ hashtag #AdiosGF15, che chiede a gran voce di boicottare il programma, finito tra i trend topic. riproduzione riservata Barbara D’ Urso, conduttrice del «Grande Fratello», stasera su Canale 5.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox